FrankRock74 For Linux

Sito didattico su Linux ed altro!!

VirtualBox modalità Trasparente

Ciao a tutti!

Conoscete la modalità trasparente di VirtualBox?

Per chi la usa e non sa cosa sia o che risultato si abbia usando la modalità trasparente:

Come vedete nello schermo di sx è presente una sessione di Win 7 ultimate in Virtual,

ma lo sfondo che vedete sempre a sx non è della VirtualBox ma del mio desktop :mrgreen:

Sotto potete notare la barra di Win 7 Ultimate con il menu aperto…

Per entrare in modalità trasparente basta premere i tasti [HOST]+L

Oppure dal menu → Visualizza → Modalità trasparente

Ma cmq per ritornare alla visualizzazione normale si deve agire con i tasti [HOST]+L

quindi tantovale imparare la scorciatoia ;)

By FrankRock74.it

Criptare un file con Cruft

Cruft
Criptatore di file ;)
Ottimo per password in file che hanno bisogno di essere prima decriptate e poi usate per esempio in uno script o come uso io anche per copiare la password con xclip e incollarla a necessità!

Download cruft → wget http://www.frankrock74.it/ubuntu/cruft-0.2.tar.gz

Installare cruft:
Spacchetare il tar.gz scaricato:
tar -xzf cruft-0.2.tar.gz
Da dentro la cartella (cd cruft-0.2) con il terminale dare i comandi:
make
sudo make install

Fatto!

Come usare cruft:
Per prima cosa creare una chiave nella home tramite il comando:
keygen 2048
Verrà creato un file nascosto nalle home di nome ~/.key che avrà una cifratura di 2048 bit (Straottima)
Se dato il comando keygen senza argomenti verrà creata la chiave a 1024 bit di default.

Una volta che abbiamno creato la chiave, che andrà fatto solo la prima volta, possiamo usare cruft.
Se abbiamo un file con scritta la password (Per esempio) ~/.password-file

Criptiamolo, cosi che non sia leggibile da nessuno tramite il comando:
cruft ~/.password-file ~/.password-file-criptato
Cioè → cruft file-imput file-output
dove il file-output sarà ovviamente criptato.
Quindi possiamo cancellare il file-input scritto in chiaro.

Ora possiamo per esempio in uno script usare il comando:
password=`cruft ~/.password-file-criptato`
ed usare la variabile $password come vogliamo :)

Fine!

Ovviamente possiamo fare l’ operazione al contrario, cioè:
cruft ~/.password-file-criptato ~/.password-file-in-chiaro
Le path sono indipendenti, quindi si può prendere un file criptato dalla home e decriptarlo nella scrivania o viceversa…

RICORDA → Ogni volta che viene generata una nuova chiave bisognerà ricriptare i file, altrimenti non potranno essere decriptati!!

Una volta installato possiamo anche usare un piccolo script ;)

cruft-cript.sh:


#!/bin/bash
#
# sabato-04-08-2012
# Ora:  1:00
# By http://www.frankrock74.it
# frankrock74@gmail.com
# Repository: http://www.frankrock74.it/frankrock74/?page_id=1485
# deb http://www.frankrock74.it/repository/ binary/
#
# ========================================================================
#                        Cripta un file ;)                               #
# ========================================================================
#     Lo script si può lanciare senza terminale  #
# ================================================
#
# Controlla se è già stata creata la chiave che io preferisco avere a 2048
if [ ! -f /home/frankrock/.key ]; then
#
# Crea chiave a 2048 (~/.key), senza argomenti la crea a 1024 di default
keygen 2048
#
fi
# Sceglie il file da criptare
chiaro=`zenity --file-selection --title="Scegli file da criptare"`
#
# Fa scegliere dove salvare il file (save) e come nominarlo, se già esiste chiede di modificare il nome o sostituirlo (confirm-overwrite)
criptato=`zenity --file-selection --save --confirm-overwrite --title="Scegli dove salvare il file"`
#
# Cripta il file scelto e lo salva criptato dove e con il nome scelto
cruft "$chiaro" "$criptato"
#
# Chiede se si vuole cancellare il file in chiaro
zenity --question --text="Vuoi cancellare il file in chiaro?"
#
# Controlla la scelta
if [ $? = 0 ]; then
#
# Se si è scelto si lo cancella altrimenti termina il programma
gnome-terminal -x shred -uvfzn50 "$chiaro"
#
fi
#
exit 0
#
# Tutti i pacchetti e gli script in essi contenuti sono proprietà di FrankRock74.it, inventati e scritti da me.
# Liberamente usabili modificabili e da distribuire gratuitamente
#

Salvatelo, rendetelo eseguibile ed usatelo a piacere ;)

By FrankRock74.it

Nuovo Desktop :)

Script installa dipendenza se non è installata

Se dovessimo fare uno script che richiede un pacchetto,

sarebbe carino provvedere all’ installazione automatica dello stesso attraverso lo script,

nel caso in cui non sia installato :mrgreen:

Me so capito da solo? ok! Andiamo avanti ;)

Ho cercato googolando una soluzione ed ho trovato solo cose un po contorte che alla fine neanche andavano,

quindi mi sono trovato da solo una soluzione che funziona!

Ed è anche semplice!!

Vediamo il codice che dovrebbe essere posto all’ inizio di uno script

per verificare se un determinato pacchetto esiste nel nostro sistema o meno!

Nell’ esempio vediamo se è installato il pacchetto eyed3:


# Variabile out per eseguire test, controlla in tutti i pachetti installati se è presente il pacchetto richiesto
pacchetti=`dpkg --get-selections | grep "eyed3" | head -n1`

# Controllo che sia installato il pacchetto che serve
if [[ "$pacchetti" == "" ]]; then

# Provvedo all installazione se non è installato
sudo apt-get install eyed3

fi

# Altrimenti eseguo lo script senza aver provveduto all' installazione...
echo "Resto del codice dello script....."

Semplice no?!?!

Funziona anche bene!!

Se fate degli altri test e volete scrivermi i risultati no problem!!

Ciao e al prox articolo!

By FrankRock74.it

Non vi si vede più la Rai ?

Se volete vedere le olimpiadi e per un motivo o per un altro non avete un televisore a portata di mano, ma il vostro PC con Ubuntu si, allora……….

Eccovi un link con molti canali Rai e anche Mediaset da vedere in stream!!

Vedimi in Stream

Saluti e forza Italia!!

By FrankRock74.it

Linux Day

Come far riconoscere in automatico un lanciatore.desktop in una voce menu creata da noi

Stavo facendo uno script da un idea di un amico per aggiustare in automatico la cartella musica e tutto il suo contenuto.

Alla fine dello script avevamo la necessità di creare dei file.desktop

facendoli riconoscere automaticamente in una nuova voce del menu appositamente creata

Music

Qui sorgeva il problema e in rete non si trovano molte info al riguardo!!

Non basta assolutamente creare una nuova voce menu da Alacarte ed assegnare la categoria al file.desktop per farlo riconoscere!!

Alla fine vi espongo il modo trovato per effettuare questa operazione!!

Per prima cosa apriamo Alacarte

e creiamo la nuova voce che ci interessa, ad esempio → Music

Ora creiamo un file.desktop per fare una prova:

Apriamo gedit e scriviamo:

#!/usr/bin/env xdg-open

[Desktop Entry]
Version=1.0
Type=Application
Terminal=false
Exec=play /home/$USER/percorso/playlist.m3u
Name=nome-disco
Icon=/home/$USER/percorso/icona.png
Categories=Music

Ovviamente cambierete i parametri che sono nell’ esempio con dati reali e con il player di vostro gradimento (A me piace usare Sox)…

Ora copiate il file nome-disco.desktop in ~/.local/share/applications/

Vedrete che non c’ è nome-disco nella voce → Music

ma si troverà nel menu Altro

Come fare per far riconoscere automaticamente il file nella voce giusta?

Terminale: gedit ~/.config/menus/applications.menu

Nelle varie voci del file troverete una voce simile a: alacarte-made-1

chiusa nei tag

alacarte-made-1

ci sarà anche un altra voce dopo, tipo →

alacarte-made-1.directory

Dopo quest’ ultima riga aggiungete:

    
      
        Music
      
    

In modo da avere:

		alacarte-made-1
		alacarte-made-1.directory
    
      
        Music
      
    

Di seguito poi verranno aggiunte in automatico le altre voci che sono i lanciatori creati in quella categoria, scritti cosi (Tanto per info):

		
			nome-disco-1.desktop
		
		
			nome-disco-2.desktop
		

Questo è quanto!! :mrgreen:

Ora tutti i file.desktop con la categoria Music verranno elencati nel menu nella voce Music da noi creata!

Spero serva a qualcuno questo articolo come sarebbe servito a me fino a ieri notte ;)

Alla prox!

By FrankRock74.it

Guida Bash By tldp.org → Pluto.it in Italiano

Salve a tutti!

Molto ho appreso e vorrei ancora apprendere nella scripting Bash!!

Un sito completo approfondito e molto utile era → Pluto.it

che purtroppo sembra non essere più raggiungibile… :(

Ho trovato la guida in formato html e l’ ho caricata nel sito,

cosi da renderla ancora consultabile, vista la sua utilità!!

La guida non è stata assolutamente modificatat da me in nessun modo,

mi propongo solo di condividerla con chi ne abbia bisogno, e lo faccio con molto piacere,

ringraziando anche gli autori della guida stessa!!

La guida è in Italiano!!

Link:

Downlod abs Guida Advanced Bash Scripting

Consultazione Online abs Guida Advanced Bash Scripting

Sicuramente vi sarà utilissima!!

By FrankRock74.it

Inviare posta da locale con ssmtp

Per inviare una mail da riga di comando o direttamente da uno script possiamo usare il semplice ma funzionale ssmtp

se non lo avete nel sistema potete installarlo tramite il comando:

sudo apt-get install ssmtp

Ora non ci rimane che configurare il conf in:

/etc/ssmtp/ssmtp.conf

Configuriamolo per far funzionare il nostro account di Gmail!!

Per farlo diamo il comando:

sudo gedit /etc/ssmtp/ssmtp.conf

Ci troveremo di fonte un file fatto cosi:

#
# Config file for sSMTP sendmail
#
# The person who gets all mail for userids < 1000
# Make this empty to disable rewriting.
root=tuamail@gmail.com

# The place where the mail goes. The actual machine name is required no
# MX records are consulted. Commonly mailhosts are named mail.domain.com
mailhub=smtp.gmail.com

# Where will the mail seem to come from?
#rewriteDomain=

# The full hostname
hostname=hostname-del-tuo-pc

# Are users allowed to set their own From: address?
# YES – Allow the user to specify their own From: address
# NO – Use the system generated From: address
FromLineOverride=NO

Facciamo un backup del file originale per sicurezza:

sudo cp -p /etc/ssmtp/ssmtp.conf /etc/ssmtp/ssmtp.conf.original

Ora modifichiamo il file ssmtp.conf cosi:

root=tuamail@gmail.com

mailhub=smtp.gmail.com

AuthUser=tuamail@gmail.com

AuthPass=latua-password

UseSTARTTLS=YES

UseTLS=YES

AuthMethod=LOGIN

Salviamo le modifiche del file e provvediamo a spedirci una mail per vedere che non abbiamo fatto nessun errore.

Sintassi:

ssmtp destinatario@mail.it [INVIO]
To: destinatario@mail.it [INVIO]
From: mittente@mail.it [INVIO]
Subject: Soggetto mail [INVIO]

Testo della mail e quello che volete [INVIO]
Seconda riga [INVIO]
Terza riga [INVIO]
Etc….. [INVIO]

Cobinazione tasti [CTRL] D

Dare una riga vuota dopo Subject e scrivete il testo, poi una volta dato [INVIO]

Chiudiamo con la combinazione di tasti: [CTRL] D

Attendiamo un istante che riappaia la classica riga di Terminale:

user@host:~$

Controllate la mail e vedrete che l’ avete ricevuta :)

Questo è un comodissimo tool da poter usare per mille scopi,

trenne quello di inviare mail anonime come

invece si può fare con Sendmail oppure Telnet

Ma le configurazioni di Sendmail sono complesse e con Telnet ormai non funionano più qualsi su nessun provider di posta…

Invece con il nostro ssmtp inviamo mail da locale con una facilità estrema e funziona sempre e senza problemi!!

Ma vediamo un altro modo di usare ssmtp

per inviare una mail da un foglio di testo precedentemente scritto appositamente al nostro scopo.

La sintassi è:
ssmtp destinatario@mail.it < mail.txt

Vediamo come scrivere il file mail.txt con un esempio.

To: destinatario@mail.it
From: mittente@mail.it
Subject: Soggetto mail

Testo della mail e quello che volete
Seconda riga
Terza riga
Etc…..

Tutto qui!

Ovviamente a questo puto potrete crearvi uno script per esempio con zenity usando variabili etc…

Per inviare la vostra mail da locale a riga di comando o script…

Come sempre consultare il manuale di ssmtp per avere tutte le opzioni dando il comando:

man ssmtp

Beh, al prox articolo!!

By FrankRock74.it

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: